skip to Main Content

Il dentista pu? intervenire sulle labbra del paziente?

Come noto il laureato in odontoiatria, ai sensi dell?articolo 2 della legge 409/85, ? legittimato a svolgere ?le attivit? inerenti alla diagnosi e alla terapia delle malattie e anomalie congenite e acquisite dei denti, della bocca, delle mascelle e dei relativi tessuti, nonch? alla prevenzione e riabilitazione odontoiatrica?. ?Per questo? dice l?avvocato Silvia Stefanelli, esperta di diritto sanitario, ?le attivit? che riguardano una terapia della bocca e dei tessuti in qualche modo collegate a un problema o ad un?anomalia di tale parte del corpo possono legittimamente rientrare nell?ambito dell?attivit? dell?odontoiatria”.

Per intenderci: se il filler o il botox alle labbra sono eseguiti a seguito di un intervento dentale per ridare alla bocca e alle labbra una forma migliore, ? lecito usarli.

Negli ultimi anni l?odontoiatria ha dimostrato un grande interesse per la medicina estetica. Fino ad ora i dentisti si sono concentrati sulla riabilitazione funzionale della masticazione, cercando tecniche in grado di sostituire i denti mancanti o compromessi, come ? avvenuto per esempio con l?implantologia. Ora per? con la sensibilizzazione delle persone verso il miglioramento della loro immagine i dentisti hanno compreso che nessuno meglio di loro possiede l?esperienza e la competenza pi? idonee all?espletamento della disciplina medico estetica.

Si parla quindi di “Dental Botox”, per utilizzare un?espressione a stelle e strisce, e secondo un sondaggio condotto da The Wealthy Dentist, societ? di consulenza per odontoiatri, il 16% dei dentisti offre questo tipo di trattamento, il 27% lo offrir? a breve e il 37% sta valutando di inserirlo nella propria attivit?. Il Dental Botox ? considerato in genere come un trattamento complementare ad altre cure estetiche odontoiatriche, perch? aiuta a eliminare le rughe intorno alla bocca e dona alla persona un aspetto pi? giovanile. Di solito questi trattamenti interessano persone non pi? giovanissime, anche se da una indagine di Time Magazine il 25% delle ricerche condotte su internet sulla chirurgia estetica ? fatta da giovani di et? compresa tra i 18 e 24 anni.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.